Progetto di alternanza Scuola-Lavoro

Il Liceo Classico di Roma Tito Lucrezio Caro ha scelto di seguire un progetto di alternanza scuola-lavoro con l’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte. Le due classi III C e III D, accompagnate dalle professoresse Amalia Natalucci e Francesca Zappanico, stanno seguendo le lezioni e le visite alle aree

Continue reading

Il Sacello del Santuario Orientale

La struttura si compone di tre ambienti in successione di cui è stato indagato soltanto quello centrale. Quest’ultimo, a pianta quadrata, ospita i resti di un altare, una grande base di statua addossata al muro di fondo e alcuni significativi elementi architettonici di recupero che testimoniano la presenza di altri

Continue reading

Aerarium e Piccola Stoà

Nell’area orientale del sito sono stati esplorati l’erario e, alle sue spalle, una piccola stoà, composta da tre ambienti affacciati su un’area porticata e destinati a custodire le offerte dei fedeli. Il complesso fu edificato negli ultimi anni del III sec. a.C., subito dopo il devastante passaggio delle truppe di

Continue reading

Il Cantiere Incompiuto

A Nord del teatro si trova un’area eccezionale per la presenza di otto blocchi modanati in pietra calcarea, in fila e non del tutto ultimati. Si tratta di un vero e proprio cantiere antico, dove degli scalpellini interruppero repentinamente il lavoro, lasciandolo incompiuto. Sulla superficie dei blocchi, che dovevano essere

Continue reading

Continua l’iniziativa “Regalati un libro e … aiuta la cultura”

L’INASA promuove la vendita di monografie e riviste gentilmente donate dai suoi membri e collaboratori. Il ricavato dell’iniziativa sarà destinato alla gestione e alla prosecuzione delle attività culturali promosse dall’Istituto. Sarica i cataloghi dei libri disponibili cliccando qui sotto e poi scrivi all’indirizzo e-mail inasa.libri@gmail.com per prenotarli

Continue reading

Strutture ad Est del Tempio B

A est del Tempio B è stata individuata una nuova area caratterizzata dalla presenza di un edificio, parzialmente scavato, con planimetria complessa e all’interno del quale si distingue un vano a pianta circolare. In alcuni ambienti si conserva la pavimentazione in cocciopesto, relativa all’antico piano di calpestio. Difficile risulta definire

Continue reading

Domus Publica e Stoà

Costruita tra la fine del II e gli inizi del I sec. a.C., la domus publica del santuario aveva la funzione di ospitare sacerdoti, magistrati e ambasciatori. Le dimensioni e i caratteri architettonici sono quelli delle grandi case aristocratiche italico-romane di età repubblicana, dalle quali tuttavia la domus si distingue

Continue reading

Tabernae

L’area delle tabernae si sviluppa tra il complesso teatro-tempio B e il tempio A e si articola su due terrazze parallele. La prima fase di frequentazione si riferisce alla terrazza più alta e comprende due sacelli (prima metà II sec. a.C.) costruiti su una piattaforma rialzata e allineata con quella

Continue reading

Teatro

Tra la fine del II e l’inizio del I sec. a.C. ha inizio l’edificazione del complesso teatro-tempio B che si inserisce nel contesto architettonico dell’ellenismo italico. Lo spazio riservato agli spettatori (cavea) è suddiviso in una porzione superiore (summa cavea) e una inferiore (ima cavea) separate da un passaggio di

Continue reading

Tempio B

Il tempio B si erge su un alto podio alle spalle del teatro e insieme ad esso costituisce un complesso monumentale edificato secondo un progetto unitario. La presenza di numerose iscrizioni permette di identificare lo stato sannitico come committente della grande impresa edilizia. La struttura templare più grande del Sannio

Continue reading

Tempio A

Il tempio A, costruito agli inizi del II secolo a.C. su una terrazza monumentale, si erge su un podio con quattro colonne sulla fronte e presenta un’unica cella. Tra le decorazioni si conservano in sito le protomi leonine che decoravano la cornice e parte del fregio di tipo dorico, che

Continue reading

Scoperti documenti inediti sul recupero delle navi romane di Nemi

“Un evento raro nel suo genere che arricchisce il patrimonio storico del nostro comune” ha dichiarato il sindaco del paese dei Colli Albani, Alberto Bertucci. Il primo cittadino ha guidato la delegazione composta dalla dott.ssa Giuseppina Ghini, ex direttrice del museo delle navi romane, dal dott. Umberto Natoli e dall’archeologa

Continue reading