4.1.7 - Lettera

Segnatura: Sub-fondo Navi di Nemi, b. 1, fasc. 4, sf. B.1, c. 7

Tipologia: fascicolo o altra unità complessa
Titolo: Lettera
Estremi cronologici: 1931 giugno 16 [Anno IX]

Contenuto: Lettera di Ambrogio e Pietro De Stefanis a Corrado Ricci, senatore e presidente della Commissione Archeologica (per le Navi di Nemi).

Mittente: Ambrogio e Pietro De Stefanis
Destinatario: Corrado Ricci
Luogo di partenza: Roma, Via Appia Nuova 497
Luogo di arrivo: Roma

Regesto:
I signori De Stefanis illustrano i benefici dell’applicazione del loro prodotto per la conservazione del legno delle Navi di Nemi e offrono i loro servigi alla Commissione.

Trascrizione:
“Ringraziamo anzitutto codesta On. Comm. di averci voluto interpellare nella riunione tenuta l’11 corr. presso il Ministero della Educazione Nazionale, circa l’impiego del prodotto da noi brevettato, e di cui sono noti i risultati favorevoli ottenuti per la distruzione delle crittogame.
Ci pregiamo confermare che il n/ preparato, che non lascia alcuna traccia di corrosione, né alcuna alterazione di tinta, ha inoltre eccellenti proprietà di efficacissima protezione dagli agenti atmosferici, e siamo quindi certi, anche per le prove già compiute, che esso può egregiamente corrispondere agli scopi che Cotesta On. Comm. si è prefissa per il tempestivo trattamento di preservazione delle strutture in emersione.
Data d’altra parte l’assoluta urgenza che Cotesta On. Comm. ha saggiamente ravvisata al riguardo, permettiamo di offrire subito la n/ opera e il n/ prodotto per quegli esperimenti che saranno ritenuti del caso, e formuliamo deferente proposta che l’applicazione del n/ prodotto venga pure estesa alle ancore di legno e di ferro già emerse, avendo la certezza di poter assicurare anche a questi preziosi cimeli il migliore stato di conservazione pur senza rimuoverli da Nemi.
Siamo animati nelle n/ proposte dal più grande entusiasmo di poter contribuire all’opera grandiosa voluta dal Regime, e così mirabilmente posta in atto da Cotesta On. Comm., nonché dalla consapevole sicurezza che le proposte stesse saranno coronate dal più lusinghiero successo, dato l’esito felice dei ripetuti esperimenti già da noi compiuti per n/ conto.
Con osservanza
De Stefanis Ambrogio - De Stefanis Pietro via Appia Nuova 497
Roma li 13 giugno 1931 A. IX. E. F.”

Consistenza: cc. 2
Busta: 1
Fascicolo: 4
Nota dell’archivista: Firma autografa
Tipologia fisica: foglio
Supporto: carta
Descrizione estrinseca: Lettera dattiloscritta; mm 305 x 205.
Stato di conservazione: buono

INASA - All Rights Reserved