1.5.13 - Verbale, lettera e telegramma

Segnatura: Sub-fondo Navi di Nemi, b. 1, fasc. 1, sf. B.5, c.13

Tipologia: unità documentaria
Titolo: Verbale, lettera e telegramma
Estremi cronologici: 1934 febbraio 7 - 1934 febbraio 14 [Anno XII]

Contenuto: Verbale della seduta “Commissione delle Navi di Nemi”, in data 14 febbraio 1934.
In allegato due documenti: una lettera da [Umberto] Pugliese, generale della Regia Marina e sottosegretario di Stato a Giulio Quirino Giglioli, commendatore e professore, in data 7 febbraio 1934; un telegramma dell’ingegnere Capo Buongiorno a [Regio Istituto di Archeologia e Storia dell’Arte] s.d.

Regesto: Vengono segnate le presenze della riunione: il senatore Ricci chiede al professor Moretti informazioni riguardanti lo stato delle Navi a seguito del maltempo. Il generale Pugliese comunica di aver sollecitato il Ministero dei Lavori Pubblici: rende noto che il Ministero della Regia Marina ha fatto per ottenere gratuitamente i materiali per la copertura delle Navi di Nemi. Sollecita inoltre la Commissione a impegnarsi per la costruzione del Museo Nemorense. Ricci incarica Pugliese e Moretti insieme all’ingegnere Buongiorno di chiudere celermente la cosa. Il senatore Ricci chiede se esistono relazioni tecniche dei professori Cialdea e Mancia e se debbano essere comunicate le decisioni tecniche prese dal Ministero delle Ferrovie. Il generale Pugliese interviene sostenendo che, di norma, presso il Ministero della Regia Marina, vengono comunicati solo stralci ed estratti delle relazioni. S. E. Belluzzo osserva come le Navi beneficeranno del nuovo alloggiamento all’interno del Museo. La commissione si augura che si entri il prima possibile nella fase esecutiva dell’impresa.
In allegato l’invito, in data 7 febbraio 1934, a partecipare alla suddetta riunione del professor Giulio Quirino Giglioli. Il secondo allegato è un telegramma a firma dell’ingegnere Buongiorno che riferisce di essere indisponibile in tale data a causa di una visita di alcuni lavori nella Capitale con S.E. il Ministro Di Crollalanza.

Trascrizione:
“Commissione delle navi di Nemi
Verbale della seduta del [14 febbraio 1934]
Presenti: S.E. Ricci, S.E. Paribeni, Prof. Moretti, Gen. Pugliese, Prof. U. Antonielli, Ing. Ucelli, S.E. Belluzzo
Il Sen. C. Ricci comunica un telegramma dell’Ing. Buongiorno, Ing. Capo del Genio Civile, che non può intervenire.
Il Pres. Sen. C. Ricci chiede al Prof. Moretti di dare informazioni sullo stato delle navi in relazione alle condizioni climatiche. Il Gen. Pugliese comunica lo stato della pratica e il carteggio con il Ministero dei Lavori Pubblici per sollecitarlo. Egli pensa di sollecitare il Ministro stesso con un voto alla Commissione delle Navi. Rende conto anche di tutto quello che il Ministero della Marina ha fatto per ottenere gratuitamente da consorzi e fornitori il materiale per la copertura delle Navi di Nemi. Egli sollecita in ogni modo l’intervento della Commissione per la costruzione del Museo. Il Sen. C. Ricci riassume, per informarne S.E. Belluzzo, le varie questioni, prendendo occasione di fare vivi ringraziamenti al Gen. Pugliese, da parte della Commissione. Il Sen. Ricci, dolendosi della assenza del rappresentante dei Lavori Pubblici, incarica il Gen. Pugliese e il Prof. Moretti di conferire col [illeg.] Buongiorno per concludere fattivamente la cosa. Il Sen. C. Ricci domanda notizie a vari commissari della questione delle vernici: se esistono delle relazioni tecniche dei Prof. Cialdea e Mancia. Il Sen. riferisce sulla domanda del Prof. Cialdea per conoscere se si potranno comunicare agli interessati le conclusioni della relazione ufficiale dei tecnici del Min. delle Ferrovie. Interviene il Gen. Pugliese a lumeggiare la questione prendendo esempio da ciò che avviene al Ministero della Marina. Egli dice che per norma non si comunica che qualche stralcio delle varie relazioni tecniche agli interessati: si tratta di estratti o di pareri. Secondo lui basterebbe che i due Prof. dichiarassero che non hanno nulla in contrario a prendere visione della relazione.
Il Presidente propone di leggere il testo della relazione. Il Prof. Moretti legge la relazione degli esperti (vedi allegati). Non si considera consigliabile l’incatramatura. Si riferisce minutamente sui due metodi: Cialdea e Mancia. S.E. Belluzzo fa notare che bisogna considerare il grande vantaggio che le Navi avranno dalla temperatura diversa che assumeranno nel luogo di conservazione. L’Ing. Ucelli osserva che anche il metallo si danneggia come e forse più del legno. La Commissione è d’accordo nel cercare di concludere il prima possibile il lavoro del Museo. Il Presidente riassume queste conclusioni. Tutti sono d’accordo sulle parole del Presidente. Egli propone di fare tre relazioni della Commissione in cui il nucleo principale sia l’assoluta necessità di costruire. (Si deve rispondere al Prof. Cialdea?) (La Commissione suggerisce di rispondere al Cialdea che presenti la relazione).
La Commissione tenendo conto e plaudendo al Ministero della Marina, chiede di insistere perché si entri nel periodo esecutivo dell’impresa.
La seduta è tolta”

Allegato 1:
“Argomento: Edificio per ricovero Navi Imperiali di Nemi.
Comm. Prof. Giulio Quirino GIGLIOLI
Passeggiata Ripetta n° 11
ROMA
Informo la S.V., per il caso che ritenga di intervenire, che mercoledì 14 febbraio c.a., alle ore 10 ant. presso il R. Istituto di Archeologia e Storia dell’Arte (Palazzo Venezia n° 3) sarà tenuta una riunione in merito alle Navi di Nemi e al loro ricovero definitivo, sotto la presidenza dell’On. Sen. Corrado Ricci.
p. IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO”

Allegato 2:
“TELEGRAMMA
L’ingegnere Capo del Genio Civile - Ufficio Tevere Agro Romano è impossibilitato a partecipare all’adunanza della Commissione per le Navi di Nemi dovendo accompagnare S.E. il Ministro Di Crollalanza nella visita ai lavori in corso della Capitale.
L’Ing. Capo BUONGIORNO “

Consistenza: cc. 4
Busta: 1
Fascicolo: 1
Nota dell’archivista: Firma mancante per il verbale; firma autografa per la lettera; firma mancante per il telegramma.
Tipologia fisica: foglio
Supporto: carta
Descrizione estrinseca: Verbale manoscritto, lettera e telegramma dattiloscritti; mm 295x225; mm 305x210; mm 265x190.
Sul verbale, nel margine superiore al centro: Prot.2026/B depennato; sulla lettera, nel margine superiore sinistro: Prot. N. 654.

INASA - All Rights Reserved