Sub-fondo Navi di Nemi - Fascicolo 2
Navi di Nemi - Cartella con lettere, disegni, etc. (Guido Ucelli)


Sottofascicolo 2.1 - Anni 1930-1933

Estremi cronologici: 1930-1933 Consistenza: cc. 13 (inclusi gli allegati) Busta: 1 Fascicolo: 2 Segnatura: Sub-fondo Navi di Nemi, b. 1, fasc. 2, sf. B.1

2.1.1 - Lettera

Estremi cronologici: 1930 maggio 5 [Anno VIII]
Contenuto: Lettera da Luigi Jacono, ingegnere a Ugo Antonielli, professore [direttore Museo Pigorini]
Regesto: L’ ingegner Jacono chiede delucidazioni in merito alla tecnologia delle ancore riemerse insieme alle Navi di Nemi.

2.1.2 - Lettera

Estremi cronologici: 1930 maggio 27 [Anno VIII]
Contenuto: Lettera da Luigi Jacono, ingegnere a Ugo Antonielli, professore [direttore Museo Pigorini]
Regesto: L’ingegnere Jacono seguita a domandare delucidazioni riguardo le ancore riemerse dal lago di Nemi.

2.1.3 - Lettera

Estremi cronologici: 1931 marzo 20 [Anno IX]
Contenuto: Relazione del direttore della Regia stazione sperimentale per l’industria della carta e studio fibre tessili vegetali a Guido Ucelli, ingegnere.
Regesto: Il direttore della Stazione sperimentale trasmette i risultati delle analisi dei materiali tessili ricavati dalle Navi di Nemi all’ingegnere Ucelli.

2.1.4 - Relazione

Estremi cronologici: 1933 agosto 23 [Anno XI]
Contenuto: Relazione di Camillo Levi, direttore della Regia Stazione Sperimentale per l’Industria della carta e studio fibre tessili vegetali a Guido Ucelli, ingegnere e consigliere delegato S.A. Costruzioni Meccaniche Riva
Regesto: Il direttore invia i risultati dell’esame sui tessuti di rivestimento della seconda nave di Nemi.

2.1.5 - Lettera

Estremi cronologici: 1933 settembre 2 [Anno XI]
Contenuto: Lettera di Guido Ucelli, ingegnere e consigliere delegato S.A. Costruzioni Meccaniche Riva, a Ugo Antonielli, professore e direttore Museo L. Pigorini.
Regesto: L’ ingegnere Ucelli si rammarica della condizione attuale della seconda nave, non essendo ancora stato deciso nulla riguardo il ricovero. Lamenta il comportamento tenuto da Barberi in merito alle due statuette e riguardo alcune fotografie e una testina, lautamente pagate in precedenza.

2.1.6 - Certificato d’analisi

Estremi cronologici: circa 1931 settembre 29
Contenuto: Copia del certificato d’analisi emesso da Achille Romagnoli, Scuola Laboratorio di Chimica, inviato a [Costruzioni Meccaniche Riva]
Regesto: Attestazione dei risultati delle analisi chimiche riguardanti una lamina di piombo di rivestimento della seconda Nave di Nemi.


Sottofascicolo 2.2 - Anni 1929-1933

Estremi cronologici: 1929-1933 Consistenza: cc. 84 (inclusi gli allegati) Busta: 1 Fascicolo: 2 Segnatura: Sub-fondo Navi di Nemi, b. 1, fasc. 2, sf. B.2

2.2.1 - Relazione

Estremi cronologici: [circa 1929 luglio 3] [Gli allegati iconografici non sono datati] 
Contenuto: Relazione di Guido Ucelli, ingegnere.
Regesto: Trattazione circa dettagli della barca di Senusert II della XII dinastia che possono essere paragonati con aspetti tecnici presenti nelle Navi di Nemi.

2.2.2 - Relazione

Estremi cronologici: 1929 novembre 9
Contenuto: Relazione 1929 di Guglielmo Gatti [a Prof. Antonielli?]
Regesto: Guglielmo Gatti relazione lo stato della Nave a seguito della frana del 7 novembre 1929.

2.2.3 - Lettera

Estremi cronologici: 1930 aprile 7
Contenuto: Lettera di Friedrich Wilhelm Freiherr von Bissing a [Ugo Antonielli?]
Regesto: Il Freiherr von Bissing ringrazia il collega per la visita compiuta presso gli scavi del lago di Nemi e disquisisce sul significato delle Navi di Nemi e l’importanza del culto di Iside durante il regno di Caligola.

2.2.4 - Relazione

Estremi cronologici: 1930 aprile 29
Contenuto: Relazione di Guglielmo Gatti a Ugo Antonielli, professore.
Regesto: Guglielmo Gatti relaziona l’andamento dello spostamento della Nave a seguito del sommovimento del terreno su cui poggia, avvenuto nel novembre del medesimo anno.

2.2.5 - Lettera

Estremi cronologici: 1930 luglio 5 [Anno VIII]
Contenuto: Lettera di Guido Ucelli, ingegnere e consigliere delegato Costruzioni Meccaniche Riva, a Ugo Antonielli, professore e direttore del Regio Museo Preistorico Etnografico di Roma “L. Pigorini“.
Regesto: L’ingegnere Ucelli informa il professore Antonielli di aver trovato, al Museo di Berlino, cimeli interessanti. Si augura che riprendano al più presto i lavori di pompaggio per portare alla luce la seconda nave.

2.2.6 - Lettera

Estremi cronologici: 1930 agosto 26 [Anno VIII]
Contenuto: Lettera di mittente la cui è firma illeggibile, a Guido Antonielli, professore.
Regesto: Suggerimenti di lettura da parte del mittente a Guido Antonielli riguardanti il capitolo “De Ctesibi machina, quae altissime axtollit aquam” del “De Architectura” di Vitruvio in cui si parla della pompa aspirante.

2.2.7 - Lettera

Estremi cronologici: 1930 ottobre 14
Contenuto: Lettera del comandante Speziale, Ufficio Storico della Regia Marina, a [Ugo Antonielli], professore.
Regesto: Il comandante Speziale afferma che i bagli che sporgono oltre le murate della seconda nave potrebbero essere appendici di coperta per portare fuori le scalmiere. Ciò potrebbe risolvere la annosa questione degli ordini di remi nelle navi antiche.

2.2.8 - Il Giornale d’Italia

Estremi cronologici: 1930 novembre 12
Contenuto: Ritaglio de “Il Giornale d’Italia” relativo all’articolo di G.C. Speziale dal titolo “L’antica Roma precorse la scienza navale moderna”.
Regesto: Il comandante Speziale racconta il ritrovamento e lo stupore generale generato dal ritrovamento delle ancore delle Navi di Nemi e dal loro avanzatissimo livello tecnologico.

2.2.9 - Il Giornale d’Italia

Estremi cronologici: 1930 novembre 15
Contenuto: Ritaglio de “Il Giornale d’Italia” relativo all’articolo di Luigi Jacono, regio ispettore delle Antichità Marittime d’Italia dal titolo “Le ancore di Nemi e i musaici di Pompe (Una polemica tra archeologi)”.
Regesto: Commenti ed osservazioni di Luigi Jacono all’articolo del comandante Speziale dal titolo “L’antica Roma precorse la scienza navale moderna”, considerato manchevole di alcune importanti spiegazioni circa i preziosi rinvenimenti.

2.2.10 - [Il Giornale d’Italia]

Estremi cronologici: 1930 novembre 22
Contenuto: Ritaglio di “Il Giornale d’Italia” relativo all’articolo di Luigi Jacono dal titolo “La polemica su le ancore delle navi di Nemi”.
Regesto: Il dottor Luigi Jacono riprende la polemica col comandante Speziale in merito alla tecnologia inerente le ancore delle Navi di Nemi.

2.2.11 - Lettera

Estremi cronologici: 1930 dicembre 17 [Anno IX]
Contenuto: Lettera di Guido Ucelli, ingegnere e consigliere delegato S.A. Costruzioni Meccaniche Riva, a Ugo Antonielli, professore e direttore del Regio Museo Preistorico Etnografico di Roma “L. Pigorini“.
Regesto: L’ingegner Ucelli trasmette al professor Antonielli la sua comunicazione sull’ancora di Nemi che, qualora lo ritenga opportuno, può presentare al direttore del Giornale d’Italia.

2.2.12 - Minuta di lettera

Estremi cronologici: 1930 dicembre 19 [Anno IX]
Contenuto: Minuta di lettera di Guido Ucelli, ingegnere, al direttore de Il Giornale d’Italia.
Regesto: L’ingegnere Ucelli informa il direttore de Il Giornale d’Italia degli studi compiuti circa un ritrovamento identificato come resto di un’ancora avvenuto nei pressi di un’isola greca ed ora conservato all’Alte Museum di Berlino. Alcune somiglianze con le ancore di Nemi avvalorano la ricercatezza tecnica di queste ultime.

2.2.13 - Il Giornale d’Italia

Estremi cronologici: 1931 marzo 17
Contenuto: Ritaglio de “Il Giornale d’Italia” relativo all’articolo di G.C. Speziale dal titolo “I romani precursori della tecnica navale nei commenti inglesi alle scoperte di Nemi”
Regesto: L’articolo tratta del ritrovamento delle ancore nemorensi e del paragone con le ancore britanniche tipo Ammiragliato; le ancore nemorensi precorrono quelle inventate nel 1852 dal capitano Rodger.

2.2.14 - Il Tevere

Estremi cronologici: 1931 maggio 20
Contenuto: Ritaglio di “Il Tevere” relativo all’articolo di Michele Cianciulli dal titolo “A che servivano le navi di Nemi?”.
Regesto: L’articolo tratta della mitologia legata ai riti del Lago di Nemi e del Rex Nemorensis.

2.2.15 - Lettera

Estremi cronologici: 1931 novembre 10 [Anno X]
Contenuto: Lettera di Guido Ucelli, ingegnere e consigliere delegato S.A. Costruzioni Meccaniche Riva, a Ugo Antonielli, professore e direttore del Regio Museo Preistorico Etnografico di Roma “L. Pigorini".
Regesto: L’ingegnere Ucelli comunica al professor Antonielli che a giorni sarà a Roma e che si augura poter terminare l’impresa di svaso della seconda nave. Accenna anche a due voci da trattare all’interno dell’Enciclopedia Treccani.

2.2.16 - Telespresso

Estremi cronologici: 1932 novembre 16
Contenuto: Biglietto urgente di servizio di Orazi (?), direttore generale del Ministero della Educazione Nazionale - Direzione Generale Antichità e Belle Arti, a Ugo Antonielli, professore e direttore del Regio Museo Preistorico Etnografico di Roma "L. Pigorini". In allegato foglio con appunti vari.
Regesto: Alla richiesta di risposta urgente al telespresso si allega un foglio di appunti in cui si trattano in vari punti le soluzioni per la conservazione del fasciame delle Navi di Nemi.

2.2.17 - Lettera

Estremi cronologici: 1933 gennaio 1
Contenuto: Lettera di Alexander Eibner, professore DELLA Technische Hochschule, A Ugo Antonielli, professore e direttore del Museo Storico ed Etnografico di Roma e direttore dei Lavori del Lago di Nemi.
Regesto: Il professor Eibner cita Plinio in merito alle pitture a encausto e al ritrovamento di tracce di cinabro sulle Navi di Nemi. Viene menzionata la “zopissa”, un impasto di cera e pece usata sulle navi romane.

2.2.18 - Lettera

Estremi cronologici: 1933 aprile 26 [Anno XI]
Contenuto: Lettera di Roberto Paribeni, direttore generale per le Antichità e Belle Arti, Ministero dell’Educazione Nazionale, a Ugo Antonielli, professore e direttore del Regio Museo Preistorico Etnografico di Roma “L. Pigorini“.
Regesto: Il direttore Paribeni invia al professor Antonielli la relazione fatta da S.E. Parravano in merito ad alcuni frammenti delle Navi di Nemi.

2.2.19 - Relazione

Estremi cronologici: 1933 agosto 23 [Anno XI]
Contenuto: Relazione di Camillo Levi, direttore Regia Stazione Sperimentale per le Industrie della carta e delle fibre tessili vegetali a Guido Ucelli, ingegnere e consigliere delegato S.A. Costruzioni Meccaniche Riva.
Regesto: Il professor Levi invia i risultati delle analisi compiute su quattro campioni di tessuto di lana recuperati dalla seconda nave di Nemi.

2.2.20 - Disegno

Estremi cronologici: [circa 1930] [s.d.]
Contenuto: Disegno a china di una prua di nave romana.

2.2.21 - Appunti

Estremi cronologici: [circa 1930] [s.d.]
Contenuto: Foglietto di appunti contenenti varia bibliografia e un disegno di una prua di nave con timone.

2.2.22 - Fotografia

Estremi cronologici: [circa 1930] [s.d.]
Contenuto: Fotografia raffigurante dritto e rovescio di due monete romane.

2.2.23 - Disegno

Estremi cronologici: [circa 1930] [s.d.]
Contenuto: Disegno raffigurante la pianta di un’area templare (tempio di Diana Nemorense?).

2.2.24 - Disegno

Estremi cronologici: [circa 1930] [s.d.]
Contenuto: Disegno riguardante la posizione delle ancore, con le misure relative, al momento del ritrovamento.

2.2.25 - Foglietto illustrativo

Estremi cronologici: 1910 gennaio 1
Contenuto: Foglietto a stampa di “The illustrated London News”.
Regesto: Raffigurazione di un ritrovamento nel Lago di Nemi, con statua identificata come ritratto di Drusilla sorella dell’imperatore Caligola.

2.2.26 - Disegno

Estremi cronologici: 1930 [s.d.]
Contenuto: Disegno del profilo della seconda nave di Nemi.

2.2.27 - Appunti

Estremi cronologici: [circa 1930] [s.d.]
Contenuto: Appunti con misurazioni.
Regesto: Vengono riportate le dimensioni dei fogli di piombo di rivestimento della prima nave guardando da poppa.

 

2.2.28 - Appunti

Estremi cronologici: [circa 1930] [s.d.]
Contenuto: Appunti con riflessioni di studio.

2.2.29 - Appunti

Estremi cronologici: [circa 1930] [s.d.]
Contenuto: Appunti bibliografici.

2.2.30 - Appunti

Estremi cronologici: circa 1931 [L’anno è stato desunto da elementi contenutistici.]
Contenuto: Appunti e disegni di vario genere, probabilmente di Ugo Antonielli, partecipe dell’esplorazione archeologica delle due navi di Nemi.


Sottofascicolo 2.3 - Anni 1933-1941

Estremi cronologici: 1935-1941 [Gli estremi cronologici si riferiscono alle lettere] Consistenza: cc. 6 Busta: Fascicolo: 2 Segnatura: Sub-fondo Navi di Nemi, b. 1, fasc. 2, sf. B.3

2.3.1 - Lettera

Estremi cronologici: 1933 febbraio 23 [Anno XI]
Contenuto: Lettera di Guido Ucelli, ingegnere e consigliere delegato S.A. Costruzioni Meccaniche Riva, a Ugo Antonielli, professore.
Regesto: L’ingegnere Ucelli comunica al professore Antonielli, l’arrivo, nei prossimi giorni, dell’ingegnere Cova a Roma, per la consegna di “nostro materiale per la Mostra di Chicago”. Inoltre, chiede anche se fosse possibile consegnare a Tassan la lastra fotografica raffigurante la seconda nave con i bagli sporgenti. Invia in allegato un primo progetto relativo all’ “utilizzazione del Materiale dell’Hangar di Casarza per 2 ricoveri delle Navi di Nemi”.

2.3.2 - Lettera

Estremi cronologici: 1933 febbraio 28 [Anno XI]
Contenuto: Lettera di Guido Ucelli, ingegnere e consigliere delegato S.A. Costruzioni Meccaniche Riva, a Ugo Antonielli, professore.
Regesto: L’ingegnere Ucelli illustra al professore Antonielli un’osservazione di Tassan in merito allo spostamento delle Navi di Nemi. Comunica anche che il materiale per la costruzione dell’hangar non è sufficiente e spera che l’Aeronautica ne abbia per il completamento.

2.3.3 - Lettera

Estremi cronologici: 1941 dicembre 1 [Anno XX]
Contenuto: Lettera di Guido Ucelli, ingegnere e consigliere delegato S.A. Costruzioni Meccaniche Riva, a Roberto Paribeni, professore accademico d’Italia, presidente del Regio Istituto di Archeologia e Storia dell’Arte.
Regesto: L’ingegnere Ucelli comunica di aver ripreso le ricerche per l’identificazione del Tempio di Diana iniziate l’anno precedente e di aver fatto “eseguire un disegno che illustra la zona in questione e il tracciato della strada in progetto dal Museo a Nemi” di cui allega il disegno.


INASA - All Rights Reserved